I capelli colorati a me piacciono. Non mi sono mai avventurata in colori estremi, perché la facoltà prima e il lavoro dopo non me lo hanno mai permesso e perché forse non mi sentivo pronta a farlo. Essere una donna a ingegneria o in ambito scientifico in generale non è facile, già ti danno poco peso, se hai i capelli colorati proprio non ne hai.

Oggi, dopo il #MeToo e all’epoca in cui anche il musical Grease crea scalpore e viene considerato sessista, forse sarà diverso, ma io credo che la mentalità della gente non sia cambiata con un # e se sei donna devi tirare fuori le palle molto più di uomo per far vedere chi sei e l’abito fa il monaco in certi ambienti. E i capelli colorati non sono da monaca.

Proprio queste reticenze verso i capelli strani e colorati sono il motivo per cui le colorazioni temporanee hanno avuto tanto successo, perché possono essere utili per togliersi lo sfizio.
Negli anni passati per la maggior parte del tempo sono stata bionda, col balayage:

o con lo shatush:

In passato ho provato un rosso freddo, piuttosto acceso, che mi piaceva molto anche se forse non era nella mia palette; era una colorazione temporanea di Bottega Verde che mi durò parecchi lavaggi (avevo una base di balayage molto chiara), ma poi quel prodotto andò fuori produzione. Ve lo mostro in un selfie foto scattata nel 2016 (o 17?) a Valencia.

Capelli rossiCapelli rossi

Poi fu la volta del rosa della Colorista, che mi piaceva tantissimo e mi stava anche bene. Non ho trovato foto frontali, solo di capelli bagnati, mal asciugati o cmq da dietro. La più esemplificativa è questa.

Capelli rosa con Colorista Dirty Pink
Capelli rosa con Colorista Dirty Pink

Poi son passata al rame/arancione, con una colorazione di Elgon, presa al Cosmoprof a un ottimo prezzo. È risaputo quanto io ami l’arancione, ma era davvero un colore terribile su di me, sembravo slavata e mi vedevo arancione anche in viso. Ve lo mostro in una foto scattata nel soggiorno di casa, mentre mi preparavo per una cena di lavoro; in realtà qui però ero già in fase di lavaggi quotidiani con shampoo misto bicarbonato per lavare via l’arancione.

O è ancora più evidente qua.

Capelli arancioni
Capelli arancioni

A fine novembre ho chiesto alla parrucchiera una tinta viola, proprio tinta, non maschera, ma non si sa bene come (forse schiariti poco, forse colore troppo debole, forse il mio capello che prende poco i trattamenti) la tinta non ha preso per niente. Ha decolorato, fatto la tinta, fatto il rinforzo e applicato infine una maschera colorata e il risultato era solo questo…se vi concentrate bene lo vedete il lilla.

Capelli lillaCapelli lilla

Per cui per togliermi la voglia del lilla ho dovuto optare anche in questo caso per una colorazioni temporanee. Ho deciso di provare la Inebrya Kromask, una maschera colorante e nutriente nel color lavanda. È un lavanda freddo, tendente al blu/indaco. Purtroppo la base me l’ha lasciata davvero troppo scura e il colore prende solo in poche ciocche davanti.

kromask-lavanda
kromask-lavanda

Si trova su numerosi siti, io l’ho acquistata su Amazon a circa 11€, ora la vedo in offerta a 9.50€. Considerato che sono ben 300ml di prodotto, direi che il prezzo è valido. Se vi interessa qua c’è il link amazon, dove ci sono anche tutte le altre colorazioni.

La descrizione dice:

Maschera colorante nutriente per capelli decolorati, superschiariti o biondi. Dona ai capelli un immediato colore moda, di durata temporanea, lasciandoli morbidi ed idratati.
Uso: Dopo lo shampoo indossare guanti monouso e distribuire uniformemente con un pettine su capelli tamponati. Lasciare in posa da 5 a 20 minuti a seconda dell’intensità del riflesso che si vuole ottenere, risciacquare con cura.

Io ho fatto vari tentativi e ho capito che il risultato migliore lo ottengo quando dopo aver lavato i capelli, senza aggiunta di balsamo, li asciugo leggermente per togliere l’eccesso d’acqua e la applico coi guanti. Non macchia ma preferisco mettere i guanti per evitare che si fermi sotto le unghie. La lascio in posa almeno 20 minuti. La riapplico ogni volta che lavo i capelli, per tenere sempre acceso il colore, altrimenti in un paio di lavaggi se ne va.

Come si vede dalla foto di prima, non ho molte schiariture, per cui non posso pretendere che si veda granché, ma davanti dove sono più schiariti si nota. È un vedo-non vedo che mi piace.

Capelli lavandaCapelli lavanda

Se volete un risultato più intenso, bisogna decolorare molto di più. Colore a parte, lascia i capelli molto morbidi, pettinabili e non appesantisce.

Inci

Aqua(Water), Cetearyl Alcohol, Glycerin, Cetrimonium Chloride, Quaternium-82, Parfum (fragrance), Methoxy PEG/PPG-7/3 Aminoprpyl Dimethicone, HC Blue 16, Citric Acid, Propylene Glycol, Trithylene Glycol, Benzyl Alcohol, Basic Red 51, Methylchloroisothiazilinone methysothiazolinone, Calophyllum inophyllum seed oil, Magnesium Nitrate, Magnesium Chloride, Pentaerythirity Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate.

Conclusione

Ha un buon rapporto qualità prezzo. Sui capelli molto chiari o schiariti dà sicuramente riflessi maggiori. La consiglio e probabilmente quando l’avrò finita la comprerò in un’altra colorazione.

Riassumendo

Tipologia: Maschera capelli colorata
Quantità: 300ml
Pao: 12M
Prezzo: 11€ su Amazon
Made in: Italia
Reperibilità: Amazon, parrucchieri, negozi per capelli
Pro: colora leggermente, non appesantisce
Contro:
Voto: ⭐️⭐️⭐️

♥♦ Baci ♣♠