Immaginatevi la scena:

Ore 20 – mia madre dice che è pronto in tavola, le dico che finisco di mettere la seconda mano di smalto (Excessive Purple Pupa) e poi sarei andata a mangiare. Ceno tranquilla, nessun cibo comporta il deterioramento o l’ammaccatura del mio smalto! Sono felice!

Ore 20.30 – mi alzo da tavola e torno in camera. Voglio attaccare i fiorellini arancioni sui due anulari, lo smalto amaranto ormai è asciutto o quasi. Prendo il fogliettino con gli sticker, stacco il primo fiorellino e lo attacco, poi il secondo, il terzo e il quarto! Ma che belli i miei fiorellini! Non metto un top coat trasparente e neanche quello apposito di Pupa (un trasparente coi glitterini rosa-rossi, venduto in coppia con il precedente), ma voglio mettere il nuovo glitter top coat di Essence, comprato in saldo a 0.99€ (un trasparente con glitterini sottilissimi e impercettibili, che dona solo sbarluccichio). Agito, primo dito, secondo, terzo, quarto, quinto…

Ore 20.35 – Piruru, messaggio: “Dobbiamo trovarci a dieci alle nove con gli altri, alle nove meno un quarto sono da te!”

CAZZOOOO! E adesso? Cosa faccio? Cosa metto? Io ero struccata, in tuta, con lo smalto bagnato nella mano sinistra e le cinque dita della mano destra ancora da finire! Ero convinta di uscire per le nove e trenta, come sempre, e così sarei riuscita a fare tutto! Aiuto! Ritardissimo!

Finisco la mano destra, decido di mettere una gonna di jeans, collant nere e maglioncino nero. Volevo mettere le scarpe di jeans nuove, ma con la maledetta pioggia le avrei rovinate, opto per le décolletés grigie, che non stavano benissimo, ma erano le più a portata di piede! Infilo le calze come fossero un paio di pantaloni, con la conseguenza di infilarle stortissime! Infilo la gonna, allaccio solo il bottone, ma non tiro su la cerniera, se no avrei rovinato le unghie. Metto il maglione. Ma non ho fatto pipì! Vado in bagno e ora di tirare su le calze nuovamente, sento le unghie strisciare sulle cosce: i due pollici sono andati. Pazienza dai, non si vede tanto.

Ore 20.45 – Il mio moroso è sotto casa “Sali perché non sono pronta!”, imprecazioni varie tipo “come è possibile, io sono arrivato a casa dopo di te e ho fatto prima!”. “Sì ok, ma tu non hai messo i fiorellini arancioni sulle unghie!”. Mi trucco in un lampo, giusto una riga veloce con l’eyeliner e matita nera sotto. Odio truccarmi così per uscire la sera, quello è il trucco di quelle mattine in cui sono in stra super mega ritardo! Prendo il mascara dentro al contenitore e tocco altre due unghie. Sistemo il medio che era quello più rovinato, proprio dove avevo portato via il colore, l’altro dito era solo ammaccato. “Sono pronta possiamo andare”.

In macchina mi guardo le mani… Le uniche due unghie sane erano i due anulari coi fiorellini, le altre avevano tutte, ben o male, subito dei traumi!

Oggi ho tolto lo smalto da 8 dita e l’ho rimesso base Astra, una mano soltanto di amaranto e glitter top coat.

tre smalti

E questo è il risultato:

♥♦ Baci ♣♠

Annunci