Dalla Cina…con i tacchi

Buongiorno care! Tempo fa ero andata a fare un giretto in uno dei negozi cinesi qua in zona, avevo fatto delle foto col telefono, ma mi ero dimenticata di farvele vedere. Provvedo subito.

Purtroppo l’unico cinese che aveva roba decente ha chiuso, vai a sapere perché, e ora vi farò capire il livello di quelli rimasti.

Partiamo col modello meno peggio, ovvero una décolleté in suede verde, suola rosa, borchie sulla punta e un plateau “appena accennato” di credo 4cm. Se la versione verde non vi piace, perché non riuscite ad abbinarla, non disperate, c’è anche in nero.

Passiamo a un’altra décolleté di tre colori (azzurra-blu-rosa oppure grigio-grigio-nero), tacco grosso, in suede ispida.

Cominciamo a togliere la punta, passando a questa cosa blu, spuntata appunto, una via di mezzo tra un tacco e una zeppa, con inserto dorato e cinturino attorno alla caviglia. La spuntata nera e rosa di fianco non era male invece.

Ancora più spuntata, ecco una scarpa nera con plateau molto accentuato in una gradazione di nero e rosso. Colore ripreso anche nel tacco a spillo, molto alto. Il materiale non so identificarlo, la foto è di pessima qualità quindi probabilmente non si capisce…non è banalmente un glitter, ma un glitter con una “grana” molto spessa e dura, sovrastato da un fiocco di plastica lucida con inserto color oro. Molto sobria appare anche la décolleté di fianco, sempre con plateau molto accentuato e una specie di pom pom/nappine da tende nel tallone.

Passiamo a un sandalo nero e argento con strass. E fin qui il primo pensiero potrebbe essere “Wooooow!” Ehm, no direi di no. Se il sandalo terminasse appena due cm sotto la tomaia sarebbe carinissimo, invece è completato da un plateau di forma non ben definita e decisamente kitsch. La fascia in suede attorno alla caviglia devo dire che non mi entusiasma, preferisco i laccetti sottili, perché più freschi e leggeri, tuttavia con quel doppio giro di strass non sta male e anche il tacco mi piace, sia per forma, che per altezza, che per colore. Peccato davvero per quel coso lì sotto!

Ecco infine un modello classico, in versione moderna: un polacchino fuscia col tacco. Devo aggiungere altro o basta la foto?

Io mi chiedo, ma chi ha il coraggio di mettere sta robaccia? Qualcosa è salvabile, anche tra i modelli che ho postato qui. Sicuramente con la giusta mise e la giusta personalità (e per l’occasione adatta), si possono salvare, ma certe altre sono davvero improponibili! A breve tornerò da questo cinese, per vedere a che punto è con il riassortimento, magari ha già messo qualche chicca per quest’inverno!

Ciao tesorini,
♥♦ Baci ♣♠

34 Comments

  1. Le prime con le borchie le ha anche il mio cinese ‘di fiducia’…mamma mia, ancora non comprendo perchè fanno i plateau così alti!!
    E idem per i sandali con quel plateau doppio, rientrante di metallo :S

  2. ho visto orrori simili anche qui…i plateau sono davvero tremendi,quello del sandalo in particolare!

  3. no, nessuna si salva, vanno tutte nel petolone “scarpe da battona”. E dire che le cinesi -che non sanno camminare scalze, figuriamoci con i tacchi- vanno pazze per le scarpe e gli accessori rozzi. Soprattutto per il pelo in inverno. Ci sarà da divertirsi nel vedere le prossime, attendo con ansia!

      1. anche io! ma non intendo gli stivali semplici… ma deco con inserti pelosi! i cinesi dalle mie parti sono PRO per queste cose

        1. Non ho mai avuto il piacere di vedere le déco di cui parli…mamma mia, ma come si fa a andare in giro così?

        2. qui è pieno.. e poi sono anche ridicole perchè non riescono a camminarci! Comunque riscuotono successo tra i piani bassi, le italiane terra terra, quelle un po’ grezzotte..

        3. Oh che bella quella gente lì, è quella che io definisco “maramaglia”. Capiamoci, non sono certo la reincarnazione i Grace Kelly, non sono il prototipo di bambolina aggraziata, vivo in mezzo a uomini nerd, quindi non si può pretendere troppo, ma c’è in giro un cinghialaio che…mamma mia! Ne è la prova la discussione che era nata sul tuo blog quando parlavi di quella trasmissione…Jersey qualcosa…leggere i commenti che ti lasciavano mi faceva morire dal ridere!

        4. ahahahah davvero!! guarda, anche io frequento il mondo nerd e mi incazzo ogni volta che una ragazza guarda male i miei amici, quasi con sdegno, semplicemente perchè non sono degli idioti. Cinchialaio e idioti vanno insieme, si sa.

  4. Per quanto riguarda le scarpe, dai cinesi riesco spesso a trovare ballerine carine, ma le scarpe con tacco sono tutte terrificanti!

  5. oooh ora forse puoi intuire che cosa intendo quando affermo che i negozi cinesi della mia zona non sono ben forniti e hanno cose scioccanti. Ti assicuro che quelli più vicini a casa mia hanno cose ancora peggiori!
    Però il secondo paio, pur non piacendomi totalmente, non le disprezzo al 100%: sarà che ho un vesito che non metto perchè non ho trovato un paio di scarpe che possano starci bene e quelle lì della seconda foto forse-forse potrebbero, ma in altri colori (mi servirebbe/vorrei un misto petrolio-nero-tonalitàdimarronechenonsodefinire)!
    Le altre le commento con un solo “ARGH!”

  6. Io vado dai cinesi, perchè ogni tanto ci trovo maglie carine. Anche se mi durano una stagione pazienza, son belle colorate. Però le scarpe non le comprerei manco morta. A parte essere trash, secondo me fanno pure male ai piedi. E io, che ho giá difficoltà a trovare scarpe comode vivendo di converse, sicuramente mi ritroverei piena di vesciche.

    Bacio tesoroooo

    1. Invece io vestiti quasi mai, perché hanno tutti materiali un po’ troppo scadenti, mentre certe scarpe non sono male…per esempio le ballerine non mi hanno mai fatto venire le vesciche, certi tacchi sì…ma anche certe scarpe costose me le hanno fatte venire!! Quindi tanto vale! I miei si incazzano, perché continuo a comprare scarpe-cazzate (per loro i tacchi sono tutte cazzate) e che devo prendermi delle scarpe belle, comode e costose, perché devo vestirmi “in un certo modo”. Ora, a 25 anni credo di sapere da sola come vestirmi e che scarpe mettere e credo che un bel paio di ballerine o un tacco sia perfetto. Fai conto che io sono tipo da jeans, camicia e maglioncino sulle spalle, con ballerina, mocassino o tacco…quindi direi che “il certo modo” che intendono loro ci sia, anche se non metto su Hogan o cose simili! (non si riferivano alle Hogan loro, perché a loro come a me non piacciono, era per far capire il modello)
      Ecco d’estate invece il mio must è pantaloncini corti o vestitini, ma anche perché non vado in università! Per esempio non mi si vedrà mai andare a fare un esame con i pantaloni corti o a 3/4 oppure con una maglia smanicata o con le infradito!

      1. Sai, magari anche le scarpe che compro a 10 euro a Pittarello magari provengono dallo stesso luogo in cui comprano i cinesi, ma ti giuro, sarà una fissa mia, ma le scarpe dai cinesi non riesco a comprarle. Io sono piena di scarpe da ginnastica e ballerine da 9,90 di H&M, il massimo della comodità in fatto di ballerine, per me. Pure i miei rompono, vorrebbero che adottassi un look più adulto, ma a me piace vestire colorata, con qualche t-shirt simpatica. A volte sembro davvero più piccolina, ma pazienza. Viceversa quando faccio gli esami cerco di vestirmi un po’ più seriamente, anche se per seriamente intendo una maglietta dolcevita e un cardigan l’inverno, e d’estate cerco di mettermi maglie a mezze maniche e gonne al ginocchio, giusto per non morire di caldo. Non capisco come facciano certe ragazze ad andare scollate e smanicate agli esami, io mi sento a disagio se non sono in ordine con un professore…

        1. Da me ho visto ragazzi presentarsi a fare gli esami in tuta! In tuta! Ci rendiamo conto? Ma si sa che la maggior parte degli inegneri sono nerd, quindi non opuoi pretendere troppo…già vederli con una polo e i jeans è un evento! Fortunatamente non tutti sono così e vedi quello vestito bene!
          Anch’io vesto colorata nel senso che ho un milione di maglioncini di cotone! E vado quasi tutto l’inverno coi maglioncini di cotone (tipo quelli di Zara), perché nelle aule c’è una media di 28 gradi e quindi muori se metti altro! Sotto tengo sempre o la camicia appunto, oppure i dolcevita a mezze maniche o senza maniche…li adoro, ne ho diversi in tanti colori e mi trovo benissimo!
          Di scarpe di H&M ne ho due paia, una décolleté viola [qui] e delle ballerine spuntate arancioni [qui]. Le déco non mi danno alcun problema, mentre quelle arancioni sono assassine! La cucitura dietro mi sega proprio il tendine d'achille! Infatti quando le metto metto direttamente il cerotto, così prevengo!
          Le uniche assassine di Pittarello invece sono delle open toe nere [qui], mi anno venire la ciocca nel tallone, sempre sempre sempre! Le ho portate anche in casa con su i calzettoni di spugna, per allargarle un po’ (anche perché mi sono leggermente piccole), ma la ciocca viene comunque! Le altre N scarpe di Pittarello (e ne ho parecchie) non mi hanno mai dato problemi invece!

        2. I cardigan – maglioncini di zara ❤ Love. ❤
          14 euro di colore!
          Il primo me l'ha regalato una mia amica: verde brillante, ho pure le ballerine in tinta! ❤
          Io non vado mai a fare gli esami in tuta, solitamente l'inverno sto in jeans perchè patisco un freddo da morire..XD Oppure quei pantaloni di panno eleganti, fatti col tessuto della tuta ma che non sono tute..Boh, non mi so spiegare..XD Sta di fatto che son comodi! =)

        3. Sì sì ho capito! I maglioncini di zara sono troppo comodi! Devo buttare quello nero e cambiarlo quest’anno, perché l’ho portato e lavato talmente tanto che ormai i polsini si sono lasciati un po’ andare! Investirò 14€ e lo cambio! Oppure lo prendo da FACIT, da te c’è? È un negozio tipo Zara o H&M, con vestiti uomo-donna-bambino, ma per donna intendo sia da ragazza che da signora, mentre per esempio da H&M mia mamma non potrebbe prendere nulla, lì invece spesso ha trovato. E i prezzi simili ai negozi che ti ho citato.
          Lo scorso inverno ho preso un maglioncino nero (35% cachmere, 50% merino, 10% viscosa, 5% elastico), coi bottoncini, l’ho pagato 15€ e mi pento di non averne presi altri! C’erano solo neri o grigi, ma avrei dovuto prenderne almeno un paio! È morbidissimo e comodissimo! Unica pecca: fa un po’ di pallini a furia di lavarlo, ma per 15€ non si può pretendere l’America! Il nero è ancora brillantissimo però!

        4. Io penso che quest’anno ne prenderò uno blu brillante! ❤
          No, da me non c'è quel negozio. A parte che mia madre trova poco ovunque, porta una 38 striminzita, e quella taglia nel reparto signora non c'è (a meno che non si spendano cifre folli). Ogni tanto trova da zara, ma è raro, spesso deve ripiegare sulla taglia 14 anni.
          Da me c'è Bershka, H&M, Zara e Tally Weijl (o come diavolo si scrive, non ricordoXD). C'è anche Tank, è carino, anche se io fatico a trovare la 46.

        1. Grazie…ma wordpress fa un po’ quello che vuole e Bloglovin pure! Non mi arrivano gli aggiornamenti di tutti, quando pubblicano i post o quando ci sono commenti nuovi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...