Le proposte bizzarre di Irregular Choice

«Recapture your freedom which eloped with your youth»

Questa è la frase del creatore e designer della Irregular Choice Dan Sullivan, azienda conosciuta per la sua spiccata creatività, l’unicità di prodotti…freschi, alternativie, permettetemelo, anche un po’ bizzarri. La filosofia dell’azienda è quella di essere un modo di essere non solo un marchio.
Ho selezionato per voi alcuni modelli che mi hanno colpita. Come sapete sono un’amante dei gatti e quindi eccovi due mary-jane, in nero e in rosso, con un delizioso gattino dorato al posto del bottoncino. Il tacco è 9cm e il prezzo 90€.
20121025-132312.jpg
Altro modello a tema gattofilo sono degli ankleboots, che sinceramente a me ricordano gli stivaletti indossati in quei film tipo “Guerre stellari”. Sono presentati in tre colori: nero, bronzo e oro. Prezzo 123€.

20121025-131930.jpg
Di nuovo ankleboots e di nuovo gatti. Questa volta i colori sono nero e viola. Prezzo 134€.
20121025-132433.jpg
I gatti sono finiti, vogliamo passare ai fiori? E allora ecco due sandali con inserti super floreali. Prezzo 63€ e 71.40€.
20121025-132549.jpg
Ci sono tanti altri modelli stranissimi. Ditemi, le mettereste mai queste scarpe? Secondo me i primi low-boots sono adatti per il periodo, dato che tra un po’ è Halowe’en. Tra gli altri modelli proposti tra qui e i vari siti, credo che l’unica cosa portabile da noi, comuni mortali, siano le prime déco col gattino dorato.

Sono curiosa di sapere cosa ne pensate…
♥♦ Baci ♣♠

30 Comments

  1. I gatti sui mary jane sono carinissimi ma non mi piace il modello. Invece i primi tre stivaletti li trovo fortissimi – altro che halloween che cavoolo me li metterei anche di giorno! hihhhiii Invece i sandali li trovo come una creazione da bambini d’asilo – un po’ incasinato 😛

    1. Se le mary-jane avessero il tacco più alto le apprezzerei maggiormente! Un tacco 7-8cm (credo) mi sembra un po’ infantile…non so le vedo per la ragazzina, ancora bimba, che per la prima volta si approccia a un tacco e quindi lo sceglie basso e con un decoro bambinesco. Se invece fossero state un bel 12cm, magari anche con 1cm di plateau interno (non lo schifo sempre il plateau, ma solo quando è eccessivo, altrimenti mi piace) sarebbero state più accattivanti.
      Le altre no, proprio non ce la farei, mi metterei a cantare «si trasforma in un razzo missile con circuiti di mille valvole
      fra le stelle sprinta e va…mangia libri di cibernetica, insalata di matematica e a giocar su Marte va…lui respira nell’aria cosmica
      è un miracolo di elettronica, ma un cuore umano ha…Ma chi è?, Ma chi è? Ufo Robot, Ufo Robot»
      (è un cartone animato degli anni ’80)

  2. Non le indossserei neanche sotto tortura! Salvo solo il bottoncino a forma di gatto ma per amore dei felini 🙂

  3. Mi piacciono molto ad esempio i fiori che escono dal tacco sono una bella idea ma non le metterei. Magari potrei per una festa vestita in modo semplice ma una volta nella vita

  4. A me irregular choice piace da matti!! certo, non proprio tutti-tutti i modelli, ma quelle col gatto sono adorabili! cerco sempre su ebay un paio col tacco in lucite ma costano sempre troppo 😦
    Ci avevo fatto anche un post tempo fa!

  5. Non amo le mary jane (preferisco il classico laccio alla caviglia), ma col laccio obliquo e quel gatto… Ci farei qualche pensierino!

    1. Non avevo dubbi! Appena le ho viste ho pensato subito a te! Sa allora, riprendi a scrivere un po’ di post o no? Non si vive di solo studio! Scrivi scrivi, cazzeggia un po’!

  6. Scusa davvero, non avevo letto il post, non volevo copiare, ci tengo a queste cose. :* Mi sa che i gatti influenzano un pò tutte!

  7. Io ho comprato le mary-jane nere gattose, le ho indossate ad un matrimonio con un abito stile anni ’50 e l’abbinamento era perfetto!
    Tra l’altro sono anche comodissime, le ho indossate praticamente dalle 9 fino alle 20 e sono arrivata a sera con qualche dolorino ma… credo fosse più che giustificato.
    Sono effettivamente delle scarpe un po’ particolari ed alcune fanno un po’… come dire… un po’ “circo”, ma secondo me ci sono alcuni modelli che possono essere portabili, magari come ha detto The Fashion Cat con un look basico.
    Io le ho promosse a pieni voti e… credo che non rimarranno da sole nella scarpiera! 🙂

  8. Ma non scherzare! Non c’è problema! Mica me la sono presa, capita che facciamo lo stesso post in tante (vedi quelli per la smartbox)…poi tra i gatti e il tema Halloween era facile succedesse!

    1. Ho visto da Ovs un vestitino che fa troppo per te! L’ho fotografato, ce l’ho sul cell, appena scarico le foto te lo faccio vedere! Bianco e nero coi cagnolini!

      1. aahhh si si, l’ho provato!!! E’ stupendo.. purtroppo mi sta malissimo: troppo largo nella parte sopra e troppo stretto sui fianchi 😦 Ma è un ottimo spunto per la famosa stoffa con i gattini che ancora non ho usato

        1. Ah che peccato! Mi sembrava simile a quello con le perline nel colletto che avevi comprato! Io avevo visto qualche maglione/gilet/coprispalle (insomma quelli da mettere sopra a qualcos’altro), ma pungevano troppo! Sono allergica alla lana e anche se ci metto sotto qualcosa poi mi dà fastidio…anche perché pur mettendo magari un dolcevita, qualcosa a contatto col viso ci va e divento bordeaux…e non mi pare il caso! Peccato però! Ho fatto vedere il modello a mia mamma per copiarlo, era un coprispalle (che arrivava proprio sotto le spalle e basta, di solito sono più lunghi) coi bottoni sul collo, molto carino!

        2. mmm prova con altro.. un cotone pesante, oppure un misto lana e viscosa (anche io sono allergica, però se è mischiata non mi succede nulla), oppure solo di viscosa. Ma era lavorato a maglia oppure cucito a macchina? Servirebbe anche a me, dato che ho un sacco di vestiti con la gonnellona e qualsiasi cardigan non va bene.. pensavo di farmeli fare a maglia 😀 magari con qualche pailettina o dei bottoncini piccoli e colorati

        3. Lavorati a maglia. Lo scorso anno mi ha fatto un poncho da tenere in casa, mentre studio, dato che la mia stanza è fredda (se ci sono 21 gradi nel resto della casa, in camera ce ne sono 19 scarsi, perché sono esposta a nord) E quindi quando sto ferma per tante ore a studiare mi viene freddo! In aggiunta poi c’è sempre la coperta con le maniche! Comunque è troppo figo! È una lana “pelosa”, che non punge però e il “pelo” è dato da filamenti abbastanza sbarluccicanti sull’azzurro…sì ok, faccio una foto appena mi è possibile e te lo faccio vedere, perché non sono in grado di spiegare queste cose! E chiedo a mia madre se ha un nome particolare quella lana.
          Di solito per andare in università uso tutto l’inverno i maglioncini di cotone leggero (tipo Zara), perché ho lezione in aule dove ci sono 47 gradi, riscaldamento a manetta, zero finestre e, ovviamente, più l’aula è piccola e più c’è gente che segue! Nei corridoi poi c’è -15, perché gli stronzi che vanno fuori a fumare lasciano tutto aperto e quindi tu devi mettere il cappotto per uscire in corridoio, se no hai la polmonite una settimana sì e una no.
          Negli altri casi, invece, uso come hai detto tu cotone pesante, viscosa o misto-lana. Altrimenti la lana-baby, quella che si usa anche per i bambini piccolini.

        4. ahahah anche io uso i golfini leggeri di zara o hm e poi ci trovo freddo nei corridoi XD
          E fai la foto, si son proprio curiosa e mi servono degli spunti interessanti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...