Questo non vuole essere un post polemico, ma una pura constatazione sulla politica e sul calcio.
Le mie idee politiche sono variopinte (leggi mi fanno schifo tutti da destra a sinistra, da sinistra a destra), ma la mia fede calcistica è risaputo che sia il Milan.
20130129-204421.jpgÈ proprio di questi minuti la notizia che Mario Balotelli è diventato rossonero. È una casualità il fatto che tra meno di un mese si voti?
Ho sempre pensato che l’Italia sia davvero una repubblica basata sul Calcio, perché se si candidassero Maldini, Totti o Del Piero prenderebbero solo loro tre più voti di quanti ne prenderanno tutti gli iscritti ai vari partiti. Si sa.
È un caso, quindi, secondo voi, che il presidente Berlusconi (perché il Milan è suo) abbia acquistato Balotelli proprio un mese prima delle elezioni? Secondo me no e vi spiego anche i motivi.

Andiamo a ritroso, partendo dalle elezioni politiche del 2008. Tra il 2007 e il 2008 il Milan acquistò, tra gli altri, due campioni quali Ronaldo (gennaio 2007) e Pato (estate 2007) e, nei primi mesi del 2008 si vociferava l’arrivo di Ronaldinho, che arrivò nell’estate. Nel 2008 vinse le elezioni.

20130129-204533.jpg

Le elezioni politiche del 2006 non furono vinte dal partito del Patron del Milan…forse perché il Milan aveva barbaramente perso la finale di Champions League? Per chi non lo sapesse, la finale di Champions del 2005 era Liverpool-Milan, il Milan alla fine del primo tempo vinceva 3 a 0 e in sei minuti nel secondo tempo erano 3-3. La partita ha visto la vittoria del Liverpool per 6 a 5, dopo i calci di rigore. Sconfitta, con annessa enorme figura di merda! (e mio grande dolore). Inoltre Sheva se n’era appena andato.

20130129-204650.jpg

Anche in occasione di alcune elezioni amministrative ci furono acquisti tattici, arrivato sempre dopo le elezioni, ma le cui voci si spargevano molto tempo prima…quali Kakà o Ibra.

Non vado indietro ulteriormente, perché ero troppo giovane per capire qualcosa di politica e non mi ero ancora appassionata di calcio, ma i più esperti e saggi di me sapranno sicuramente trovare altre affinità.

Quindi, strategia di marketing o casualità? Io propendo per la prima opzione, perché “uno” è un caso, “due” non lo è più, “tre” è quasi una certezza!

Riflettete gente!
In ogni caso, benvenuto Super Mario.
♥♦ Baci ♣♠

Annunci