Cosmoprof 2014 – il viaggio

Buongiorno a tutti! Sabato 4 aprile tre pazze, Fefy Franci e Jess, partono da Torino in macchina alla conquista del Cosmoprof di Bologna! Dopo 400km e la campana del Tom Tom che suonava per avvisare Fefy che c’erano i 60km/h in autostrada, siamo arrivate a destinazione. Niente macchina fotografica, ma armate di telefono, perché infondo eravamo lì per curiosare e scovare novità, non per fare foto e 2kg di macchina erano davvero troppi da scarrozzare tutto il giorno!

Il nostro giro è iniziato visitando il Cosmopack: la parte superiore della fiera, in cui vi erano gli stand delle aziende produttrici di packaging. Non credevamo possibile che ci fossero così tanti tipi di packaging e abbiamo scoperto da dove derivano alcune delle confezioni più famose, che anche senza marchio erano facilmente riconoscibili.

2014-04-06-Cosmoprof (1)

Sempre in quel padiglione abbiamo visto Pennellifaro, un’azienda che produce i suoi pennelli in Italia (mosca bianca) e che si distingue dalle altre per la clamorosa morbidezza dei pennelli! Davvero i più belli e morbidi che abbia mai visto e toccato! Erano quasi tutti non brandizzati, tranne nell’ultima parete, dove si trovavano alcuni pennelli a marchio Estee Lauder (deduco che producano per loro). Decisamente carina la presentazione dello stand, con un grosso cerchio composto da kabuki! Peluchosissimi!

2014-04-06-Cosmoprof (2)
2014-04-06-Cosmoprof (4)2014-04-06-Cosmoprof (3)

In quella zona, dopo molti avanti e indietro, abbiamo trovato anche il posto in cui confezionavano le ciprie, con tanto di macchinari e spiegazione su come si facessero. Non si poteva fotografare, ma una veloce mi è scappata!

2014-04-06-Cosmoprof (5)

Il giro è proseguito nei padiglioni di cosmesi, dove la coda per comprare i prodotti MUFE scontati ci ha scoraggiate subito e dobbiamo ringraziare Swlabr, che abbiamo sentito e visto nel pomeriggio, per aver comprato per noi due o tre cosine! Grazie! ❤

La pecca di molti stand era che non vendevano al pubblico, ma come fai a resistere vedendo degli stand completamente pieni di prodotti?

2014-04-06-Cosmoprof (6) 2014-04-06-Cosmoprof (7) 2014-04-06-Cosmoprof (8) 2014-04-06-Cosmoprof (9)

I padiglioni più soddisfacienti sono stati senza dubbio quelli Green, sia per i campioncini ricevuti, che per le delizie che abbiamo potuto vedere e annusare e toccare! Ho scoperto l’esistenza di un brand fantastico, BadeFee, che crea prodotti di bellezza dalle forme dolcissime: cupcakes, tortine, … e i prezzi esposti erano accettabili, peccato che anche loro non vendessero! Avrebbero fatto i miliardi credo!

2014-04-06-Cosmoprof (10)

Un delizioso stand lilla non ha potuto non attirarci:

2014-04-06-Cosmoprof (11) 2014-04-06-Cosmoprof (12) 2014-04-06-Cosmoprof (13)

Ballistiche e saponi colororatissimi, profumatissimi e glitterati per Bomb Cosmetics!

2014-04-06-Cosmoprof (14) 2014-04-06-Cosmoprof (15) 2014-04-06-Cosmoprof (16)

E numerosi altri stand di saponi e confezioni, tutti rigorosamente eco-bio.

2014-04-06-Cosmoprof (17)

Sempre eco, ma eco-nomici stavolta, siamo passate ai mega stand di Cosnova, dove, oltre all’alberello e alle truccatrici, abbiamo avuto un miraggio: vedere espositori Essence e Catrice intonsi e stracolmi di prodotti mai visti in Italia, ma destinati solo al mercato tedesco…Cecy, un giorno ti darò una lunga lista della spesa!

2014-04-06-Cosmoprof (18) 2014-04-06-Cosmoprof (19) 2014-04-06-Cosmoprof (20) 2014-04-06-Cosmoprof (21)

Proseguendo, abbiamo guardato un artista che dipingeva sul corpo di una modella dall’aria contrita. Sono stata attratta ovviamente anche dalle scarpe, che però non battono in altezza quelle di una hostess che abbiamo incontrato appena entrata…aveva degli ankle boots da almeno 14cm! Pazza!

2014-04-06-Cosmoprof (22) 2014-04-06-Cosmoprof (23) 2014-04-06-Cosmoprof (24)

Un orientale che sistemava le sopracciglia con una lametta ci ha imbambolate per qualche minuto…

2014-04-06-Cosmoprof (25) 2014-04-06-Cosmoprof (26)

E sempre da un orientale ci siamo fatte intortare, lasciandoci catturare dalla stravaganza delle Paperself, delle ciglia di carta dalle forme più disparate!

2014-04-06-Cosmoprof (27)

Franci guardava l’uccellino…

2014-04-06-Cosmoprof (28)

Fefy era la più seria con un delizioso fiocchetto…

2014-04-06-Cosmoprof (29)

Ed io avevo Nemo…

2014-04-06-Cosmoprof (30)

Erano oltre le cinque del pomeriggio quando ci hanno applicato le ciglia ed era quasi ora di merenda!

2014-04-06-Cosmoprof (32)

Dopo aver visto Diego dalla Palma…

2014-04-06-Cosmoprof (31)

…abbiamo incontrato Swlabr e la sua amica e dopo parecchio che parlavamo ci siamo accorte della presenza di un enorme rossetto poco distante da noi!

2014-04-06-Cosmoprof (33)

Abbiamo attraversato i padiglioni dedicati ai capelli solo di sfuggita per raggiungere lo stand di Paola P, dove io sono stata attratta dal gloss coi led (i led nel gloss!), ma non l’ho comprato, e la commessa stava cercando di intortare Franci con un volumizzante per ciglia.

2014-04-06-Cosmoprof (35) 2014-04-06-Cosmoprof (36)

Purtroppo non siamo riuscite a vedere molto neanche dei padiglioni sulle unghie, abbiamo avuto solo il tempo di vedere uno stand col mio nome

2014-04-06-Cosmoprof (34)

e di farci fare le unghie con i nuovi smalti CND che durano 7 giorni…e neanche a farlo apposta, la signora che mi ha messo lo smalto, non solo era di Torino, ma abita pure vicino a me!

Ed ecco le tre protagoniste del racconto appena prima di applicare le ciglia di carta, già visibilmente provate dalla giornata!

2014-04-06-cosmoprof (38)

La nostra avventura si è conclusa verso le 19.30, ma non prima di incontrare Pam e Darknesstaste, che ho avuto il piacere di conosce, e riuscire ad abbracciare Skinki! E siamo partite alla volta di Torino, con la gente che ci guardava stranita in autogrill!

È stata una bellissima giornata, sicuramente da ripetere e magari spalmata su più giorni, così da riuscire a vedere anche qualcosa del reparto capelli.

Commenti finali:

  • La fiera mi è piaciuta, è stata molto divertente e mi dispiace solo non essere riuscita a vedere tutti i padiglioni, perché era davvero grande.
  • Secondo me era un po’ impostata male e quindi dispersiva e ciò comportava perdite di tempo e la mancanza di indicazioni per passare da un padiglione all’altro di certo non giovava. E anche la guida con gli stand in ordina alfabetico non l’ho trovata molto utile o, meglio, in certi casi è utile, ma credo che una suddivisione per padiglioni sarebbe stata più furba.
  • L’orario della fiera credo fosse troppo ridotto, infatti l’orario di chiusura è alle 18.30, che a parer mio è troppo presto; capisco che gli addetti ai lavori siano stravolti anche molto prima, ma c’è da considerare che è una fiera internazionale e la gente arriva da distante o molto distante e anche ammesso di partire prestissimo, non si hanno molte ore a disposizione! Fefy è partita alle 6.30 da casa sua e abbiamo imboccato la tangenziale alle 7 del mattino…mi sembra onesto come orario, ma considerando i llungo viaggio e i tempi materiali di uscita autostrada, trovare posteggio al terzo piano e raggiungere gli ingressi, siamo entrate in fiera alle 11. Io credo che le 20 sarebbero un orario migliore per la chiusura.
  • Credo che la fiera di Rho (MI) sarebbe più indicata per questa fiera, perché è impostata meglio e sarebbe decisamente più semplice visitare tutto senza perdere tempo.

Nei prossimi giorni vi farò vedere anche il bottino!
♥♦ Baci ♣♠
————

English summary. On the 6th April I went with Fefy and Franci to Cosmoprof, where there were brand from all over the world. Unfortunately most of the brands didn’t sell to the ordinary people, but only to hairdressers or beuticians. The more interesting stand was the Green one, where we took some samples and also we saw many colored and funny things, such as bath-products similar to real cupcakes (BadeFee and Bomb Cosmetics).
We saw also Essence and Catrice stands, full of products but we couldn’t buy. An oriental man seduced us with Paperself, that is to say eyelashes made of paper with strange drowings. I had a fish similar to nemo, Francesca as a bird and Stefania a bow.
We were very tired at night, but we were so happy also because we saw some friends: Swlabr, Skinki, Pam and Darknesstaste.
Final comments:  the event was really funny, I really liked it and I’m sorry because I didn’t see everything, because it was so big! Moreover, I think it was not structured in the right way and people spend a lot of time searching for stands. On the paper there was the alphabetical list of the stands and I think it would be better to divide them for areas.
The event ends at 6.30pm and I think it’s too early, beacause people come from far and don’t have enought time to visit everything. Lastly, I think this event would be better in Rho (MI), instead of Bologna, beacause it’s easier to visit.
Did you ever go to an event like this? Let me know! In few days I’ll show you what I received in there. Kiss

27 Comments

  1. Aspetto la lista della spesa 🙂
    Mi attira molto lo stand lavanda, e mi son piaciute molto le ciglia di carta. Viste cosi sembrano un dettaglio che incuriosisce ma senza risultare troppo “eccessivo”.
    Peccato che non vendessero tutti al dettaglio, credo c avrebbero guadagnato un sacco!

    1. Ma sicuramente, come del resto ci sono attorno a tutte le altre fiere…ci sara’ una sorta di gara d’appalto no?? Oppure e’ li’ a prescindere?

        1. Egoisticamente io spero di si’! Magari poi il prossimo anno, anche con la scusa che c’e’ l’EXPO ne approfittano per spostarsi a Milano cosi’ c’e’ piu’ ricircolo di persone….speriamo dai!

  2. DONG DONG DONG DONG! Mannaggia la campana dello zio Tom
    La città va anche bene, è l’orario che andrebbe modificato sapendo che arriva molta gente da fuori… che sia anche solo un’ora di treno, viaggi della speranza a parte!
    Magari delle indicazioni meno confusionarie su come spostarsi da un padiglione all’altro farebbero piacere… per tutto il resto ci sono i branchi di borse Flormar (che sei riuscita a immortalare anche nelle foto)!
    Se non mettiamo una foto lussuriosa non siamo noi (se ci pensi abbiamo scattato “guarda l’uccellino” sempre lì)… ma quanto sono stata bene anche da massacrata ♥♥♥

      1. ihihihih! sono sparita da wordpress da mesi, infatti! 😛 E la TV la evito come la peste!!
        Però, no, mi capita di saperlo tipo due giorni prima ed è troppo tardi andare! 😦

  3. Che belle foto e che belli gli stand!!!!!quello lilla stupendo….:):):) peccato che non in tutti si poteva acquistare però! un giorno riuscirò a venirci anche io….😋bacione

    Inviato da iPhone

  4. Ciao Jessica,
    che bel reportage che hai fatto! il cosmoprof ha sempre il suo fascino maledetto 😉 ti attira e poi ti sfinisce 🙂
    ti volevo ringraziare per le foto dello stand Pennelli Faro che hai postato, io ci lavoro quindi magari ci siamo anche incrociate, who knows!
    quello che ci tengo a dirti è che ci sono tante aziende italiane famose che serviamo, proprio perchè cercano ancora il prodotto italiano di qualità.Quindi, un consiglio: se vi viene voglia di comprare un pennello, guardate prima dietro alla confezione e controllate da dove viene, rischiate di spendere un sacco ed avere un prodotto scadente, ovvero che vi punge il viso, vi irita la pelle, che perde in fretta il pelo e non vi trucca come dovrebbe! una mia amica è venuta sullo stand per farmi vedere un pennello maxi kabuki che aveva comprato a 10 euro da Peggy Sage… allucinante, lo aveva comprato senza nemmeno aprirlo… e quando lo abbiamo aperto, ha fatto l’amara scoperta… era ispido come la peggiroe setola di maiale!

    1. Ciao e grazie della visita! Mi sa che non ci siamo incontrate, perché quando ho fatto le foto c’era solo un uomo, seduto più o meno al centro dello stand. I pennelli erano davvero morbidissimi, confermo! E confermo anche che certi sono talmente ispidi che pungono! Posso aspettarmi una cosa del genere da un pennello low cost, ma di certo non da uno di alta gamma! Anche se non è detto che low cost implichi per forza ispido, perché ad esempio alcuni pennelli di H&M (suppongo made in Cina) pur costando 2.95€-3.95€ sono davvero morbidi!

  5. Mi sono proprio pentita di non essere andata al Cosmopack 😦
    Figuratevi per MUFE, anzi ora voglio chiedere a Fefy come si trova con il mio amato fondotinta HD ❤

    P.S. anche io non ho apprezzato molto la "dislocazione" dei padiglioni.. il tutto è trooooppo dispersivo!

  6. Mi sarebbe piaciuto passare più tempo con voi ma purtroppo quest’anno è stato un vero delirio!
    è stato bellissimo comunque potervi abbracciare!

    1. Sì!!!!! Mi sarebbe davvero dispiaciuto non poterti salutare personalmente! E ci dispiace invece non aver visto bene il tuo stand! Bacioneeee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...