Pensate a questo termine come ad un vezzeggiativo.

La stronza non è una donna che parla con un tono di voce aspro.

Non è una donna caustica o volgare.

E’ cortese ma chiara. Comunica in modo diretto , più o meno come gli uomini comunicano fra loro.

In questa maniera per un uomo è più facile avere a che fare con lei che con una donna che ciarla

o che è troppo emotiva, perché il genere di donna suscettibile ed emozionale lo confonde.

La stronza sa cosa le piace e non ha difficoltà a esprimerlo in modo schietto.

Il risultato è che di solito ottiene ciò che vuole. Ecco le dieci caratteristiche che la definiscono:

1) Mantiene la propria indipendenza.

Non importa che faccia il presidente del consiglio di amministrazione di una società o la cameriera in un fast food. Si guadagna da vivere in modo onesto. Ha il suo onore e non rimane lì a mano tesa.

2) Non lo perseguita.

La luna, il sole e le stelle non girano attorno a lui…non gli dà la caccia né lo tiene al guinzaglio. Non lo pone al cento del proprio universo.

3) E’ misteriosa.

C’è una differenza tra la sincerità e la mancanza di pudore.

E’ sincera, ma non rivela ogni cosa. Non mette tutte le carte in tavola.

La familiarità genera indifferenza e, presumibilmente, noia.

4) Lascia che aspetti.

Non lo vede tutte le sere nè gli lascia lunghi messaggi sulla segreteria telefonica.

Non arriva al tu con la sua segretaria dopo appena una settimana….

5) Non gli permette di vedere le proprie ansie.

Evita di essere confusa quando comunica, e non comunica quando è turbata.

Dopo essersi schiarita la mente, è sintetica e si limita all’essenziale.

6) Mantiene il controllo del proprio tempo.

Se la prende comoda, soprattutto quando lui vuole correre.

Segue il proprio ritmo, non quello di lui, e gli impedisce di assumere il controllo.

7) Conserva il senso dell’umorismo.

Con il senso dell’umorismo fa sapere al proprio uomo di essere distaccata. Ciononostante,

non considera la mancanza di rispetto qualcosa di cui ridere.

8) Tiene se stessa in grande considerazione.

Quando lui le fa un complimento, lei dice grazie, non lo contesta.

Non domanda che aspetto avevano le sue ex e non si mette in competizione con le altre donne.

9) Non si appassiona solo per lui.

Se un uomo sente di non essere il fulcro e il fine ultimo dell’esistenza di una donna, la trova molto più desiderabile.

Tenendosi occupata , la donna garantisce che non proverà risentimento quando lui non sarà disponibile.

Lui non ha il monopolio degli spazi in affitto nella testa di lei…

10) Tratta il proprio corpo come uno strumento accordato con precisione.

Si prende cura dell’aspetto fisico e della salute. Il rispetto di sé si riflette nel modo in cui una persona cura il proprio aspetto fisico. Se lui le dice che non gli piace il rossetto rosso, lei lo usa lo stesso, se questo la fa sentire bene.

…da ”Falli Soffrire – Gli uomini preferiscono le stronze”

Sherry Argov