Buongiorno! Oggi ho il primo colloquio di lavoro della mia vita.

Non ho intenzione di andare a lavorare, per ora, ma di fare il test d’ingresso per la specializzazione e continuare con gli ultimi due anni di studio, però mi è stata offerta la possibilità e quindi perché no? Tutta esperienza! Ho ricevuto già svariate telefonate che mi offrivano l’opportunità di fare un colloquio, ma ho sempre rinunciato con la frase “Vi ringrazio, ma devo fare il test ad ottobre, mandatemi comunque la mail con i dati che se non lo passo (tiè) sarò lieta di ricontattarvi”, ma l’ultimo che mi ha telefonato era così gentile che mi è spiaciuto dire di no! Non sono interessata al lavoro momentaneamente, ma almeno mi farò un’idea delle domande classiche, vedo com’è la situazione, il mio stato d’ansia (anche se vi dirò che non sono per nulla agitata, probabilmente proprio perché non mi interessa, altrimenti credo che avrei già un principio di Parkinson!). Insomma chi vivrà vedrà!

Sono indecisa sull’abbigliamento, ma credo che camicia a mezza manica, jeans a sigaretta lungo e ballerine possano andare bene. Trucco leggero, solo un po’ di ombretto sull’azzurro, mascara e riga nell’interno occhio, niente schifezze in faccia (fondotinta, terra, cipria ecc) perché fa troppo caldo, capelli stirati e niente fronzoli strani. Almeno faccio la figura della persona seria! (quale sono ovviamente) Anche se non sono certo l’archetipo dell’Ingegnere: sono donna, vesto in modo decente, abbino i colori, sono curata, i miei capelli sono in piega e non messi alla “mi sono alzata adesso dal letto dopo aver studiato tutta la notte”, non mi sono laureata con 110L…sono una persona normale e non un nerd! Chi conosce l’ambiente sa che queste sono tutte caratteristiche che esulano dalla definizione dell’ingegnere modello!

Detto ciò, non mi resta che salutarvi, andrò a fare qualche commissione e alle 14.30 dovrò trovarmi vicino a Milano per il colloquio. Non oso immaginare quanto caldo patirò oggi, ma va beh…

Vorrei farmi anche un giretto per i negozi del centro, ma sono sola, sono tutti alle prese con gli esami o a lavorare, quindi mi sa che si salta! Che peccato! 😦

À bientôt mes amours!