La nascita del mito Havaianas risale al 1962. L’ispirazione viene dalle Zori, le tipiche infradito Giapponesi di stoffa nera con la suola di canna della pianta del riso. In omaggio alle origini giapponesi, tutte le Havaianas riproducono la grana di riso sulla suola, disegno che le rende inconfondibili dalle innumerevoli imitazioni. Dopo solo pochi anni dalla sua nascita c’erano già tentativi di imitare le originali Havaianas. Un famoso slogan anni ’70, che ha contribuito a rendere Havaianas unica e originale, recitava:“Non perdono la forma, non fanno cattivo odore e le tiras non si allargano mai.”

Dal 1994 il consumatore diventa stilista: in  Brasile scoppia la moda di girare la suola delle Havaianas traditional in modo da nascondere la parte bianca e mostrare solo un colore. Ed ecco cha nasce Havaianas Top (da top side down). Nel 1997 nascono anche i modelli per bambini.

Havaianas

Per celebrare la Coppa del Mondo di calcio in Francia, Havaianas crea un nuovo modello che riprende i colori della squadra verde oro con una piccola bandierina brasiliana sulle tiras.

Dal 2000, le infradito brasiliane cominciano ad apparire sulle principali riviste di moda e nelle vetrine più chic del pianeta. La crescita è inarrestabile.
Se un diamante è per sempre, non da meno lo sono le Havaianas. Nasce la collaborazione con il gioiellere H.Stern per la creazione di un modello speciale in serie molto limitata: oro a 18 carati incastonato di diamanti. Le infradito più famose del mondo diventano un gioiello.

Nel 2006 viene creato un modello dalla forma più sottile, delicata, sinuosa per il popolo femminile.

Qual è il vostro rapporto con le infradito? Vi piacciono? Le portate o preferite altre scarpe anche in spiaggia?

♥♦ Baci ♣♠

Annunci