Birkenstock sì o no?

Buongiorno care! Forse sono tornata abbastanza attiva e riprenderò a pubblicare un po’ più sovente. Oggi vorrei parlarvi di un argomento controverso: le Birkenstock. Perché controverso? Perché non son ancora riuscita a capire se mi piacciono o no. Continuo a vederle nei negozi e su internet e ammetto che svariate volte le ho aggiunte al mio carrello, per poi rimuoverle all’atto di pagare.

Premetto che a me piacciono le infradito e in estate le porto molto spesso, non in ufficio o in università ci tengo a sottolinearlo, perché non le trovo adatte. In casa prediligo mettere un paio di infradito comode, con un bel plantare, mentre per uscire via libera a perline e paillettes e al rasoterra completo!

Le Birkenstock sono scarpe “di classe”, nel senso che hanno prezzi molto alti per essere delle infradito, ma a detta di molti sono davvero comode. Non so non riesco a convincermi, mi ricordano troppo i turisti tedeschi in giro per le nostre città.

birk

Modelli ce ne sono davvero tanti e alcuni son simpatici, tipo quelli col fiorellino, ma mi sembrano anche le più scomode. Il modello che mi attirava di più è quello classico, presente in tantissimi colori…quello che mi ispirava maggiormente era il viola, che era pure in offerta poco tempo fa, ma alla fine non le ho comprate. Per i bambini non avrei il minimo dubbio e secondo me sarebbero perfette, ma su di me…non lo so, non riesco!

birk2

Voi cosa ne pensate? Vi piacciono? Le avete? Le trovate comode?
♥♦ Baci ♣♠

43 Comments

  1. A me “non dispiace” il modello con i due fasci intrecciati intorno al pollice, ma anche io temo l’effetto turista tedesco.
    Ma ti ho raccontato che il primo giorno in ufficio ho sfasciato la parte bassa dei sandali, una fascia di pelle che abbraccia la base delle dita? Dopo 2 ore a zoppiccare (e la gente che mi chiedeva se avessi preso una storta)… ho messo il nastro carta. Ha retto fino a quando non è venuto Ale a prendermi all’uscita per poi correre a prendere le ballerine di H&M in saldo!

        1. Le ballerine? Se sono quelle aspetta di vedere il post di domani…Non le metto domani sera, altrimenti magari ci troviamo tutte e tre con le scarpe blu elettrico…ahhahahaha ti immagini?

        2. Ahahahah ok, allora non penso tu abbia le ballerine celesti! Comunque io le ho messe e non mi sembrano così facilmente distruttibili dai, sembrano anche comode…nel limite del possibile! E ovviamente sembre con i cuscinetti in gel per i talloni, perché non metto mai le ballerine senza quelli!

  2. Personalmente le considero abbastanza orribili :S
    Potrebbero essere adatte per andare al mare magari, ma per uscire non direi…

  3. Io ne ho due paia, uno invernale ed uno estivo. Posso dire che sono tra le scarpe più comode che io abbia mai indossato. Di sicuro non sono bellissime esteticamente, ma quando devi camminare molto hanno una marcia in più.
    Peccato che non sia facile pulire/lavarle. Io provai a lavare le mie mettendole in acqua e si sono tremendamente indurite, non sono più morbide come una volta. E sono scarpe che si sporcano con facilità…pro e contro quindi.

  4. Io ne ho due paia e devo dire che sono super comode!!!!!!!!!!!!! Lo so, non sono bellissime, ma comode si! Se devi stare in piedi tt il giorno sono l’ideale! Io te le consiglio se hai problemi di piedi ;))

    Miss Piggy

  5. Io magari li userei al lavoro per essere comoda tutto il giorno ma anche abbastanza carina =) Sceglierei le infradito colorate o quelli bianchi intrecciati intorno al pollice.

  6. Io ho quelle che hanno solo la fascia, sono nere e sono comodissime!!! Neanche io le userei per andare in ufficio, ma per una passeggiata, magari per fare shopping sono ideali. Con certi outfit secondo me sono carinissime. Poi avevo comprato il modello con i due fasci intrecciati nel pollice, però diciamo di imitazione, da Segue. Il risultato è che se ci cammini troppo fanno malissimo, tutto il contrario delle originali. E’ proprio la suola sbagliata. Se vuoi acquistarle e hai in progetto un viaggio nel Regno Unito , ti conviene aspettare e acquistarle lì. C’è una catena di outlet in cui costano pochissimo, io le comprai a Cardiff e le pagai 23€. La catena di outlet si chiama T-K-Maxx… 😉 Mia sorella ha studiato lì un anno e mi ha detto che in quel negozio erano sempre in saldo. Un bacio bella

    1. Ecco, per 23€ non mi farei problemi a comprarle! In fin dei conti una ciabatta comoda la paghi quella cifra o di più. Vedo mia mamma, che essendo in casa, porta le ciabatte tutto il giorno e quindi spende di più. Per me non ne varrebbe la pena spendere tanto, proprio perché come ho detto le ciabatte sono un optional per me…però 23€ ci penserei seriamente!
      A Serravalle c’è un outlet e in uno dei tanti negozi le vendono, ma si aggirano comunque sui 40-45€.
      Grazie dell’info! Non ho in programma viaggi in UK, ma ci andrei davvero volentieri!

  7. IO NE HO UN PAIO CON LA PUNTA CHIUSA.. sono comodissime… non te ne pentirai!!! scegline unb paio e quelle da 15-20 € non le riprenderai mai più e te lo dico io che lo sai sono tirchia! 😛

    1. Ahahahah in effetti! Mi “attirano” proprio perché dicono che facciano bene al piede…io in casa di norma sono sempre scalza…estate e inverno! Metto le ciabatte appena arrivo in casa, quando tolgo le scarpe, poi negli spostamenti mi muovo senza niente e loro rimangono là pazientemente ad aspettarmi!

  8. Ne avevo un paio con la suola praticamente identica (non di questa marca però 😀 di quelle comprate in farmacia credo!) e le usavo in casa. Sono terribilmente comode, fasciano il piede e non sono troppo pesanti, ma non ci uscirei mai, non me le vedo assolutamente. Per stare in casa invece sono una salvezza ^_^

    1. Io sto meditando l’acquisto proprio per quel motivo…ora sto usando un paio di infradito di Riposella, che non sono bellissime, ma non sono nemmeno poi così brutte…solo che sono arrivate alla frutta e dovrei eliminarle, ma non ho ancora trovato degne sostitute!

  9. le trovo orribili in ogni loro forma, colore, e altro… senza contare i sandaletti con fibbie da uomo: raccapriccianti. Per stare in casa o usarle per sbrigare faccende e commissioni dietro l’angolo, capisco però la praticità e la comodità, solo che sono troppo care per “lo sporco lavoro” che dovrebbero fare.

    1. Esatto: prezzo troppo alto per lo sporco lavoro che devono fare! Però per 20€, come dicevano qua sopra, le comprerei!

      Il giorno 22 luglio 2013 11:13, ♥♦ Jesslan ♣♠

  10. noooo io dico noooo. Le trovo bruttissime per quella loro forma piatta che fanno “piede a papera” anche il più slanciato dei piedi. Non credo cederò mai. E poi dopo aver visto che Céline le ha copiatee ci ha anche messo la pelliccia. brrrrrr
    🙂
    comunque rimane un dibattito interessante.
    xxx
    mari

    1. La pelliccia?? Raccapriccianti! Del resto anche le Crocs le avevano fatte anche col pelo, in versione invernale…

      Il giorno 22 luglio 2013 12:25, ♥♦ Jesslan ♣♠

  11. credo di aver citato le birkenstock ogni tanto nel mio blog, anche se… io le amo. è viscerale. sono cresciuta con loro (saranno 20 anni almeno che le porto). ne ho una piccola collezione che, ahimé, non posso usare spesso perché ho problemi ai piedi. ma fino a poco tempo fa le usavo. anzi, di più.
    non sono adatte a tutti i piedi, anche se ci sarebbero due tipi di plantare per gran parte dei modelli: stretto e largo, mi pare.
    è vero, non costano poco ma sono di qualità, con materiali di qualità, durano a lungo e fanno davvero il loro sporco lavoro. non si possono paragonare a dei sandaletti da poco, non dimentichiamolo. se non vuoi spendere molto, prendi dei falsissimi birken a pochi euro ma sapendo benissimo che se ti durano una stagione, è tanto. inoltre, per come sono fatti gli originali, tecnicamente puoi anche cambiare la suola se fosse rovinata, visto che si può comprare la parte in gomma-plastica originale e rimontarla su (io l’ho fatto fare con materiale non originale perché non sapevo che ci fosse quello birken vero, mi rifiutavo di buttarli via solo perché era consumato un lato del tallone).
    inoltre, ci sono dei modelli di ciabatte che vanno tanto di moda ma che -onestamente- sono terribili per la camminata e per la postura. e sono quelli piatti con fascetta davanti e basta.
    per cui… birken, è questione di feeling.

    1. Sicuramente non possono essere paragonati a dei sandaletti da poco, però…anche l’occhio vuole la sua parte! Se facessero un sandaletto più grazioso e meno da crucchi sono convinta che ne venderebbero parecchi, perché cmq tutti quelli che le hanno dicono che ci si cammina bene. Le copie non mi attirano…le originali sono brutte, ma comode e di ottima qualità; le copie oltre ad essere brutte non hanno la stessa qualità quindi sono inutili! Ma come mai dici di aver problemi di piedi e di non poterle, per questo, mettere spesso? Pensavo andassero bene per piedi/gambe/schiena. Grazie per la tua esperienza!

      1. L’occhio vuole la sua parte, certo. Ma ci sono dei modelli che sono davvero carucci, ma è questione di gusti 🙂 (secondo me su alcune ragazze sono pure fascinose, ecco)
        Per quello che riguarda i miei problemi ai piedi… ho problemi di talloniti (solo per dirne una) e le scarpe piatte non vanno bene, devono essere un po’ rialzate dietro, devono essere morbide nel cammino (e non rigide), dovrebbero essere più fascianti… ho una madre fisioterapista 😀 come per esempio le MBK (si chiamano così quelle a gondoletta?): mamma ne ha una serie, le consiglia tanto ma è ovvio che se hai problemi con un ginocchio, può non esser la scarpa giusta per te. Io con scarpe simili mi trovo bene (ma non ho la possibilità di spendere 200 euro per quelle scarpe, potessi prenderei le originali, così prendo altre marche. Anche Sketchers, Superga, Flyflot o come si chiamano, vanno bene) ma sono fuori dalla mia portata. Spero che mamma me ne regali un paio prima o poi hahaha
        Il nostro corpo è una macchina incredibile, a volte digrigni i denti perché magari cammini male o la postura delle dita del piede è errata. O il contrario, solo per fare esempi apparentemente assurdi ma intimamente logici.

        1. Capito! A me manca la cartilagine in un ginocchio e mi faceva sempre male, ho risolto mettendo un plantare apposito, leggermente più alto (questione di 1 o 2 mm)…praticamente sfondo col piede e non si capisce se è nato prima l’uovo o la gallina, cioè se mi faceva male il ginocchio, quindi sfondavo o se sfondavo e quindi mi è venuto il problema al ginocchio. In inverno, nelle scarpe chiuse metto sempre questo plantare, che per altro è comodissimo. E per le “scarpe da tutti i giorni” prendo quelle con la pianta sufficientemente larga (per esempio andavano di moda le Puma quando ero ragazzina, ma non le ho mai prese, perché hanno una pianta troppo stretta e per me non andava bene). In estate però abbandono le scarpe chiuse e distruggo tutti i progressi invernali: formica in inverno e cicala d’estate…metto solo ballerine, infradito e tacchi. Comunque, negli anni il problema si è risolto tantissimo. Quando era iniziato (in prima liceo, nel 2001/2002) dopo l’estate avevo sempre un male al ginocchio a fine estate, ora invece anche se non lo porto assiduamente non mi viene male né al ginocchio, né alla schiena per fortuna…sarà stata una fase di crescita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...