20120727-174306.jpg

È sempre bello accendere il pc e aspettare sei anni prima, dopo aver inserito la password, prima che ti mostri il desktop. Forse è il caso di farsi qualche domanda. Considerato che virus non ce ne sono, è molto probabile che qualche nuovo e sempre “utilissimo” aggiornamento di Windows abbia sporcato qualche registro. Ma sì, facciamo un po’ di pulizia, con l’occasione elimino un po’ di schifezze disseminate ovunque, quelle che metti temporaneamente in una cartella e dici “Sì, poi quando ho tempo le sistemo” e restano lì nei secoli dei secoli. Pulisco adeguatamente anche i registri di sistema. Tutto pulito e profumato, riavvio e nel frattempo metto lo smalto: il blu elettrico di Limoni.

Il pc si accende. Ci mette comunque troppo, ma si accende. Per me “troppo” significa già più di 2 secondi. Mi metto a lavorare. Notoriamente ci sono programmi che succhiano un sacco di memoria, ma i 4GB della mia macchina sono sempre stati sufficienti.
Ad un certo punto schermata blu! Fortunatamente non era proprio la blue screen of death, che avrebbe decretato la morte del mio pc, ma era un sovraccarico di memoria (ma come è possibile, dato che ne stavo utilizzando davvero poca?), il cui significato era praticamente questo:

20120727-174331.jpg

La cosa che più mi ha angosciata, dico davvero angosciata, è che la schermata blu che lo stronzo Windows fa quando è pronto a morire, o semplicemente a svenire come in questo caso, è esattamente lo stesso blu del mio smalto! Stessa punta, solo che lo smalto ha in più dei microglitterini, ma il colore di fondo è uguale! Mi viene quasi voglia di mettermi a fare le scrittine bianche anche sulle unghie!
Angoscia a parte, arriviamo al discorso per cui è nato questo post: lo smalto mi è stato regalato, ma so che il prezzo è di 3.99€/10ml. Si stende bene, il pennellino è delle dimensioni standard, il package è uguale a quello degli smalti Kiko, salvo per il tappo che è argentato invece che nero. I tempi di asciugatura sono molto rapidi e la cosa non può che farmi immensamente piacere.
La prima mano è assolutamente trasparente, come potete vedere:

20120727-174350.jpg

Mentre con una seconda mano diventa perfetto e i glitterini risaltano bene (nelle foto da ipad non molto):

20120727-174249.jpg

Attualmente ho le unghie molto corte, quindi due passate sono state sufficienti, ma credo si possa dire la stessa cosa anche per unghie lunghe. In questo caso non ho applicato il top coat, perché era già sufficientemente lucido, ma questo ha comportato una durata di soli due giorni, prima di vedere la comparsa della righettina bianca su due unghie.

Avete già provato gli smalti Limoni? Quando sono passata in negozio ne ho visto uno di un rosso corallo che mi ha rapita…
♥♦ Baci ♣♠

Annunci